6° Ryder Cup 2017

on 12 ottobre 2017 Club dei Giovani, Comunicati stampa, Foto premiazioni 2017 and Tag: with 0 comments
IMG-20171007-WA0011

Seniores vs Juniores: sfida infinita!
Emozioni e suspense prima dei sorteggi

Sembra ieri quando Lucia Garelli lanciò la sfida delle sfide!
Vedendo una nuova generazione germogliare sul green, con entusiasmo e passione concepì l’idea di metterla a confronto con i più tenaci ed agguerriti giocatori del circolo. Appoggiata da Paolo Pettinelli consigliere con delega all’attività giovanile, partì così la Ryder Cup Seniores vs Juniores.
Era il lontano 2012!
I bimbi di allora sono cresciuti in altezza ma si sono abbassati nell’handicap, hanno maturato esperienze sui fairway d’Italia e non solo, si sono appassionati al gioco e senz’altro una parte di quello che oggi sanno fare sul campo l’hanno appreso anche grazie a quello che i Seniores hanno loro trasmesso con pazienza.
Sul piano del gioco, della tattica, dell’esperienza i più maturi golfisti li hanno “svezzati” alle insidie di questo sport avvincente, complesso, ricco di implicazioni tecniche e psicologiche, complici anni di pratica e di gare.
Due generazioni solo apparentemente distanti, unite nel nome del golf!
Un’idea colta e vissuta ogni anno con rinnovato entusiasmo da entrambi gli schieramenti che si sono cimentati sul campo, uniti da una passione comune per il gioco e per il proprio bellissimo campo.
Nelle 5 passate edizioni si sono avvicendati diversi giocatori in entrambe le squadre, rendendo sempre frizzante e mai scontata la sfida.
Sono sfilati per i Seniores da Giorgio Gorin a Gianni Valdo, da Renato Giammanco a Paolo Santi, da Angelo Casonato a Michele Vio, da Vincenzo Cascione a Maurizio Enzo, e ancora Sandro Scarpa, Maurizio Vianello, Renato Chiodin, Stefano Valdo, Mario Vianello, Mauro Chinellato, Flavio Rossetto, Mario Leardini, Luciano Pinzon, Giuseppe Bajo, Marcello Sedda, e tra le Ladies, Paola Sambin, Lorena Sinico e Sherry Chocola.
Tra gli Juniores, da Tommaso Busetti a Giovanni Pettinelli, da Giacomo Rizzo a Filippo Carraro ed Elena Ferraioli; poi Margherita Carrettin, Virginia Vianello, Chiara Talvacchia, Lorenza Perini, Nicolò Ballarin, Giacomo Dorigo, Matteo Tiozzo, Fabio Cerchiai, Corinna Ponte, Pietro Picicco, Taro Balducci, Riccardo Rizzo, Gabriele Pedrazzoli.
Partita alla prima edizione con incontri singoli e doppi in formula pareggiata, via via che i Leoncini crescevano “abbassandosi”, si è potuto passare alla sfida anche sul lordo mettendo sullo stesso piano gli avversari. E il gioco è diventato sempre più agguerrito!
La nuova formazione decisa quest’anno dal vice stratega Giorgio Valerosi, che ha avuto carta bianca dallo storico capitano Giorgio Gorin per i Seniores è scesa in campo per contrastare lo svantaggio di 3 a 2, architettando escamotage tattici ed accoppiamenti a sorpresa. Gli esplosivi Pietro Tasca e Paolo Pettinelli e l’esperto Michele Vio sul lordo, Diego Perini e Alberto Ballarin marpioni proposti nei singoli netti, mentre affiatati in coppia Nicola Rizzo e Antonio Camali, Giorgio Valerosi e Marco Busetti, Lucia Garelli e Mario Leardini, Evelina e Gianni Cannavò sui doppi.
L’intento era di creare qualche crepa nel solido team Juniores, deciso da Nicola Caprara in sinergia col vice-capitano Tommaso Busetti, che si è potuto avvalere di 3 wild card generosamente concesse dalla squadra avversaria a Tommaso Busetti, Filippo Carraro e Giacomo Rizzo, che tornati così entusiasticamente tra gli under 18, hanno rivissuto la simpatia del gruppo e il sapore della sfida, staccando per un giorno dall’impegno dello studio per giocare rispettivamente come singolo lordo, e in doppio sul netto.
Gli altri Lorenza Perini, Giacomo Dorigo, schierati nei singoli lordi, Taro Balducci e Pietro Picicco singoli netti, mentre i doppi hanno visto insieme Corinna Ponte e Riccardo Rizzo, Irene Pinzon e Nicolò Patrizio, Fabio Cerchiai e Francesco Pitacco, Ardal e Reika Zambon.
Coi sorteggi la mattina stessa a sorpresa si sono avuti incontri non scontati e fino alla sera prima imprevedibili.
Per la cronaca vittoria perentoria della squadra Juniores, ma quel che conta è stato che sul campo si è visto un gran gioco, fair-play e tanto divertimento.

Michela Luce
Venezia, ottobre 2017

IMG-20171007-WA0006 IMG-20171007-WA0007 IMG-20171007-WA0009 IMG-20171007-WA0010 IMG-20171007-WA0011 IMG-20171007-WA0013 IMG-20171007-WA0014 IMG-20171007-WA0015 IMG-20171007-WA0016 IMG-20171007-WA0017 IMG-20171007-WA0021