Le 18 buche del Circolo:

 

BUCA 18 RELEASE 02 VERTICALE

Buca 18 – Par 4 – Hcp 16

Error. Page cannot be displayed. Please contact your service provider for more details. (29)

Dog leg a sinistra, caratterizzato da un tee shot molto stretto, da un ostacolo d’acqua a sinistra e da un altro a marcare la fine della landing area circa a 200 metri, mentre a destra di questa si trova un fuori limite. Il green dista un centinaio di metri ed è posizionato in basso, con una stretta entrata protetta da due bunker.

Giocatore esperto

L’obiettivo è piazzare il tee shot nell’ampia zona prospicente il green, in corrispondenza del dogleg. La landing area è agevolmente raggiungibile con un ferro ed è richiesta solo attenzione allo stretto passaggio lasciato dagli alti alberi che si stringono già ad un centinaio di metri dal tee box e all’ostacolo d’acqua che entra comunque in gioco sono in caso grave errore. Con il green vicino e al di sotto della nostra posizione è ancora una volta il caso di aggredire la bandiera, senza però dimenticare che oltre il green è fuori limite. Esisterebbe anche una strategia aggressiva, molto aggressiva, che prevede di provare a raggiungere il green con il driver, mirando di traverso a sinistra del tee box, direttamente al di sopra del bosco. Vi sono però serie probabilità che anche una palla ben colpita sia bloccata in discesa dagli alberi più vicini al green o che si affossi in uno dei bunker.

Bogey Player

Il driver deve passare nello stretto corridoio formato dagli alberi per cercare di raggiungere l’ampia landing area. Di qui il secondo colpo ha buone probabilità di raggiungere il green se, nello scegliere il ferro, si tiene conto della forza del vento che spira spesso contrario e della posizione della palla che nella sinistra del fairway sarà certamente posizionata con un lie in salita. L’approccio al green diventa difficile solo se la bandiera è vicina ai bunker, ma il green presenta poche pendenze e permette un facile putt.

Scopri la buca successiva